Annea

Annea

DI DIARREA ACQUOSA SCARICA

Posted on Author Daigore Posted in Musica


    Un aspetto importante da considerare come conseguenza della diarrea è la significativa perdita di acqua e sali tanto che si può verificare una. La diarrea gialla è un sintomo che si manifesta con l'emissione rapida di abbondanti feci acquose o liquide, di colore giallastro o senape. Questo disturbo si. La diarrea è definita come emissione di feci acquose, semiformate o liquide, più volte nella giornata. Come prevenirla e curarla. Si presenta quando le feci perdono del tutto le loro caratteristiche fisiche e presentano al loro interno tracce di acqua, muco, grassi e sangue. Come si può.

    Nome: di diarrea acquosa
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
    Licenza:Gratis!
    Dimensione del file: 51.24 Megabytes

    Diarrea ricorrente: compare a periodi alterni, talvolta in relazione all'assunzione di alimenti a cui si è intolleranti per esempio lattosio. Diarrea osmotica: causata da farmaci lassativi osmotici come sali di magnesio che alterano l' equilibrio elettrolitico e richiamano acqua nell'intestino. Diarrea motoria: aumento della velocità del transito del materiale e la riduzione del tempo a disposizione dell' intestino per assorbire i nutrienti per motivi neurologici.

    Sono molto comuni le salmonellosi soprattutto nei piccoli a seguito di ingestione di uova, latte non pastorizzato o di carne contaminati. La diarrea si manifesta nelle prime 48 ore dal contagio con delle feci con muco e sangue e scariche frequenti ogni 3 ore circa.

    Oltre ai virus influenzali e parainfluenzali, un altro virus in grado di capace di provocare diarrea, è quello della epatite A; il serbatoio di questo patogeno sono i molluschi e i frutti di mare. Uno degli agenti batterici frequentamente responsabile è lo Stafilococco.

    Per ovviare a questo problema si possono assumere integratori multivitaminici e multiminerali. Gli alimenti da portare in tavola, quelli da evitare Per fortuna i cibi che si possono mangiare senza particolari problemi sono molti, tanto da permettere una dieta anche varia e gustosa.

    Ecco quali sono: pane bianco tostato, pane bianco senza mollica, fette biscottate pasta da farina bianca 00, riso, semolino carne magra manzo, pollame, vitello pesce lesso o ai ferri formaggi freschi, non fermentati crescenza, mozzarella, robiola uova in camicia o sode bresaola, prosciutto sgrassato cotto o crudo carote, lattuga, patate, spinaci meglio verdure cotte albicocche, ananas , banana, limone, mele, pesche, pompelmo.

    Per quanto riguarda i condimenti, è meglio utilizzare olio di oliva extravergine aggiunto a crudo e con moderazione.

    Menu di navigazione

    Sono scatenate dalla presenza di sostanze endogene o esogene in grado di legarsi a recettori specifici situati sulla membrana delle cellule dell' epitelio intestinale. La forte secrezione di cloro all'esterno costituisce la forza trainante per il richiamo di sodio, potassio e acqua. C'è poco o nessun danno strutturale. La causa più comune nei paesi poco sviluppati di questo tipo di diarrea è la tossina del colera che stimola la secrezione di anioni, in particolare gli ioni cloruro Cl—.

    In questo tipo di diarrea la secrezione fluida intestinale è isotonica rispetto al plasma anche durante il digiuno. Il meccanismo fisiopatologico spiega anche perché queste diarree continuano anche se la persona digiuna test del digiuno negativo. La diarrea osmotica si verifica quando troppa acqua viene aspirata nelle viscere.

    Tutto sulla diarrea

    Se una persona beve soluzioni con zucchero in eccesso o sale in eccesso, queste possono richiamare acqua dal corpo verso il lume intestinale e causare diarrea osmotica.

    I lassativi osmotici sono utilizzati per alleviare la costipazione e attingendo acqua nelle viscere.

    In soggetti sani, troppo magnesio o vitamina C o lattosio non digerito possono produrre diarrea osmotica e distensione intestinale. Gli alimenti ad alto contenuto di fruttosio che hanno anche un alto contenuto di glucosio sono più assorbibili e hanno meno probabilità di causare diarrea.

    Il sorbitolo spesso presente in alimenti senza zucchero sono difficili da assorbire per il corpo e, in grandi quantità, possono portare a diarrea osmotica.

    Diarrea (acquosa)

    La perdita d'acqua è inferiore a quella che si ha nelle diarree secretive e il contenuto elettrolitico fecale è più basso rispetto alla norma, il che comporta un aumento del gap anionico. Una caratteristica tipica, invece, è il riscontro nelle feci di un aumento degli acidi grassi a catena corta e dell' acido lattico.

    Diarree di questo tipo determinano alterazioni dell'equilibrio acido-base e degli elettroliti plasmatici poco significative. Il test del digiuno risulta essere positivo.

    Diarree da alterata motilità intestinale[ modifica modifica wikitesto ] Consistono in un aumento dell'attività propulsiva dell'intestino con conseguente diminuzione del tempo di transito dei nutrienti. Altre condizioni che possono produrre questo tipo di diarrea sono, curiosamente, anche quelle che determinano una ostruzione del transito intestinale fecalomi, tumori in quanto si determina un iperafflusso di liquidi attorno all'area stenotica.

    Anche condizioni che riducono la motilità intestinale possono determinare la comparsa di diarrea in quanto vi è la possibilità dell'aumento della presenza di batteri i quali possono deconiugare gli acidi biliari , bloccandone la funzione di assorbimento dei grassi.

    Diarrea ricorrente: compare a periodi alterni, talvolta in relazione all'assunzione di alimenti a cui si è intolleranti per esempio lattosio. Diarrea osmotica: causata da farmaci lassativi osmotici come sali di magnesio che alterano l' equilibrio elettrolitico e richiamano acqua nell'intestino. Diarrea motoria: aumento della velocità del transito del materiale e la riduzione del tempo a disposizione dell' intestino per assorbire i nutrienti per motivi neurologici.

    Sono molto comuni le salmonellosi soprattutto nei piccoli a seguito di ingestione di uova, latte non pastorizzato o di carne contaminati.


    Articoli simili: