Annea

Annea

PEUGEOT 208 BATTERIA SCARICA


    Procedimento per l'avviamento del motore mediante un'altra batteria o per ricaricare una batteria scarica. Generalità. Batterie d'avviamento al piombo. Ho pensato quindi alla batteria scarica ma cavolo dopo solo 1 anno e da quello che dici sembra proprio che la batteria abbia ancora un pò di carica, Nuova - Guasti, problemi e manutenzione, Nuova - Tuning. annea.info › problemi › peugeot › › scarica-batteri. Problemi e soluzioni auto: Peugeot. Qui trovi tutti i modelli di Peugeot in cui abbiamo riscontrato problemi e la relativa Problemi (>) (29).

    Nome: peugeot 208 batteria
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
    Licenza:Gratis!
    Dimensione del file: 16.29 MB

    Lo scherzetto mi è costato euro Successo uguale anche a me nell'aprile scorso, morta all'improvviso, a quell'epoca la mia batteria aveva 3 anni e 9 mesi, l'ho rimpiazzata sempre da solo con una FIAMM da A come la tua ma pagata 80 Euro, tra l'altro ho scoperto che queste batteria commerciali ad elevate prestazioni non marchiate dalla casa automobilistica , sono standardizzate come valore di potenza e spunto, voglio dire che la maggior parte di esse sono da 64ah di potenza e a di spunto, contro i 60ah e a delle originali se le prendi marchiate Peugeot in concessionaria sono 60ah e a stesse marche sia FIAMM che Varta Fatto sta che da quando ho questa nuova batteria la messa in moto è "leggermente" diversa da come era prima, con qualche decimo di secondo in più di giro del motorino avviamento, certe volte mi balena in mente che forse lo spunto di poco inferiore possa influire in questo.

    Per finire ho scoperto che in commercio esistono batterie del gruppo Exide quindi Exide, Tudor, Deta e Fulmen che hanno 64ah di potenza e a di spunto ad un prezzo di Euro vedremo in futuro Comunque penso che se la tua l'hai presa in un negozio ti hanno fatto una piccola rapinetta. Per favore, potresti dirmi come ti sembra la messa in moto della tua belvetta dopo il cambio batteria. Ciao GTI thp hp bianco banquise, Pack Rangement con bracciolo anteriore centrale e cornice cromata, Fendinebbia con funzione Cornering, Tuchscreen da 7 pollici con navigatore satellitare, antenna corta, Cerchi in lega 17" Carbone Nero Onyx.

    IN EVIDENZA

    Come riconoscere questa situazione seccante? Ovviamente la rottura del motorino è un cruccio per ogni automobilista: è normale preoccuparsi quando si pensa che sia guasto perché non lo si sente girare; in tal caso, cambiarlo potrebbe arrivare a costare anche qualche centinaio di euro.

    In questo caso: si avvertirà un clic girando la chiave nel quadro le spie del cruscotto si attenueranno. Il problema in questo caso è probabilmente legato alle scintille delle candele, che potrebbero risultare eccessivamente deboli.

    Come comportarsi in questo caso? Questo fattore ci segnala la necessità di controllare ed eventualmente sostituire la bobina.

    Hai letto questo?MEGAUPLOAD IPAD SCARICARE

    Quali i rimedi in questo caso? Ed allora, vediamo quali sono i 6 passaggi fondamentali su come ricaricare la batteria della propria auto quando si rimane in panne, in strada o all'interno del proprio garage.

    E' necessario dunque avvicinare i cofani delle due auto minimizzando quanto più possibile la distanza tra le due batterie. Il collegamento dei poli tra le due batterie va effettuato a motore ed elettronica totalmente spenti su entrambe le auto.

    Si inizia con il cavo rosso, il polo positivo. Questo è da collegare prima al polo positivo della batteria scarica - spesse volte coperto da una protezione in plastica rossa - e successivamente al polo positivo della batteria carica.

    In seconda battuta, si prende il cavo nero, con il primo morsetto da collegare al polo negativo della batteria carica e subito dopo al polo negativo della batteria scarica. Ricapitolando: prima il polo positivo collegando prima l'auto scarica con l'auto carica, poi il polo negativo collegando prima il morsetto della batteria carica ed infine il negativo della batteria scarica.

    Tenete acceso il motore al minimo per almeno un paio di minuti per mantenere costante l'amperaggio che consenta di ricaricare la vettura in panne.

    Mantenendo collegati i cavi, provate quindi l'avviamento dell'auto con la batteria scarica. Se il primo avviamento fallisce, riprovate a distanza di circa un minuto.


    Articoli simili: